Rss

Palermo per il futuro

Share Button

Palermo per il futuro | Ballarò d’autunno 2017
Dall’1 al 29 dicembre 2017
Un mese dedicato a immaginare la città del futuro attraverso i sogni, i progetti per il territorio e i progetti d’impresa.

Il calendario

1-7-15-22-29 dicembre 2017
“Doppio Sogno per Palermo “

5 Quadri per la città, Spettacolo teatrale
Un nuovo modo per andare a teatro o, se vogliamo, anche un nuovo modo per visitare la propria città. In omaggio alla città di Palermo, che nel 2018 si appresta a diventare Capitale italiana della Cultura, il Goethe-Institut e Ars Nova hanno prodotto un concetto innovativo di teatro: lo Stadtspiel, ideato e diretto dal regista e attore palermitano Rosario Tedesco. Palermo si confronta con la Vienna letteraria di Schnitzler grazie a un esperimento di citytelling in cui lo spazio scenico si divide in quattro luoghi diversi della città. I luoghi dello spettacolo saranno il Politeama Garibaldi (che ospita i quadri iniziale e finale), l’Archivio Storico Comunale, il Conservatorio di musica Vincenzo Bellini e il Museo Riso.


2-3 dicembre 2017
“Carrozzina Day”


Percorsi di sensibilizzazione al tema dell’accessibilità. Una festa per far comprendere le difficoltà di muoversi in carrozzina in un centro urbano, promossa dalla Fondazione “Villa delle ginestre” insieme al Comune di Palermo.


5-17 dicembre 2017
“Corolla Virginea”


Esposizione di libri antichi, oggetti d’argento e paramenti sacri legati al culto dell’immacolata, promossa dall’associazione Cassaro Alto d’intesa con la Biblioteca Regionale della Regione Siciliana.


6-10 dicembre 2017
“Ballarò espò”


E’ una manifestazione che mira a mettere in mostra le risorse produttive dell’Albergheria, con appuntamenti che consentono alla cittadinanza di conoscere e vivere Ballarò, dal mercato ai monumenti e ai luoghi di ritrovo. Sono previsti: spettacoli, concerti, laboratori, animazione, iniziative culturali, l’apertura al pubblico di cinque gioielli monumentali, visite guidate e itinerari.
Nell’ambito della manifestazione si ripete I gioielli di Ballarò, iniziativa così definita perché ha l’obiettivo di rendere fruibili i siti monumentali presenti nel quartiere, prevedendo aperture al pubblico nei giorni da venerdì 7 a domenica 10 dicembre 2017.
I siti monumentali che si potranno visitare durante la manifestazione: Torre di San Nicolò, Complesso Monumentale di Santa Chiara (chiesa, campanile, mura puniche), Chiesa del Carmine Maggiore, Chiesa del Gesù (Casa Professa), San Giuseppe Cafasso (chiesa, campanile e “grotta dei Beati Paoli”), Oratorio del Carminello, Palazzo Conte Federico.
Inoltre: sabato 9 dicembre dalle 18 a mezzanotte, avrà luogo la Notte Bianca di Ballarò: aperture straordinarie serali di: Camera delle Meraviglie, Torre di San Nicolò, Complesso Monumentale di Santa Chiara, San Giuseppe Cafasso (chiesa, campanile e “grotta dei Beati Paoli”).
Ballarò Espò fa parte delle iniziative legate al comitato SOS BALLARÒ Storia, Orgoglio e Sostenibilità per il rilancio del mercato e del quartiere dell’Albergheria. Con: SOS Ballarò, Terradamare Cooperativa Turistica, Ballarò Buskers, Moltivolti, Ballarak, Arte Migrante.


9-10 dicembre 2017
“Luoghi comuni d’impresa”


Una “Microfiera” sui nuovi luoghi di lavoro per una città del futuro
Lavoro e impresa sono sempre più sinonimi di un bisogno comune, soprattutto a sud dove il lavoro dipendente è per molti giovani un miraggio. Due termini che si incontrano in particolare in nuovi luoghi di lavoro basati sul modello della condivisione di spazi, di servizi ma soprattutto di saperi. A Palermo sono già una quindicina gli spazi dedicati ai nuovi modelli lavorativi. In questa edizione lancio della microfiera Luoghi comuni d’impresa che ospiterà una serie di incontri per conoscere coworking, incubatori, acceleratori d’impresa, attraverso dibattiti e confronti su questi spazi, sul loro modello di lavoro condiviso e sulle loro imprese. Una rete di persone pronta a cambiare, con la propria storia, il volto della città.
Il 9 dicembre incontro Le 93 sedie di Danilo Dolci : Costituzione e Lavoro.


15-17 dicembre 2017
“Progettare la città del futuro”

Esposizione, incontri, dibattiti sulla Palermo del futuro, tra energia e riuso
Rifiuti ed energia sono tra le tematiche più importanti per il futuro delle città, per entrambe il traguardo della riduzione diventa prioritario nei progetti mirati a salvaguardare e a riqualificare l’ambiente in cui viviamo. Approfondiremo questi argomenti con l’aiuto degli studenti di due Laboratori del Dipartimento d’Architettura condotti rispettivamente dalla prof. ssa Tesoriere e dal prof. Lecardane, che esporranno alcuni loro progetti per la città in confronti pubblici tra cittadini.
Sarà protagonista degli incontri anche l’Ufficio Ambiente del Comune di Palermo, nell’ambito del progetto europeo Roadmaps For Energy, che mira, immaginando le città del futuro, a promuovere la pianificazione dello sviluppo urbano al 2050.
Spazio infine alla creatività con un contest fotografico tra realtà e sogno, in cui i partecipanti avranno il compito di raccontare con delle immagini il presente e il futuro per il quartiere di Ballarò e per il Cassaro.


15-17 dicembre 2017
“Jingle Books”

Festa del libro e delle arti. La fiera del libro di Natale della città di Palermo tra Palazzo Asmundo e il Cassaro Alto.
Un calendario denso di presentazioni, incontri, laboratori, reading, itinerari e spettacoli, per la terza edizione della fiera del libro di Natale palermitana, nel settecentesco Museo Palazzo Asmundo (di fronte alla Cattedrale di Palermo).
L’accesso al Museo per l’occasione sarà gratuito. Novità di questa edizione: la collaborazione con l’associazione Cassaro Alto e Ballarò d’Autunno che condurrà performance e incontri anche nel tratto dai Quattro Canti alla Cattedrale, lungo La Via dei Librai.

Itinerari:

  • Palermo di Carta (itinerario letterario dall’omonimo libro edizioni il Palindromo), da piazza Marina a piazza Bellini, domenica 17 dicembre dalle ore 10
  • I Palazzi Nobiliari lungo il Cassaro (Palazzo Bonocore, Palazzo Alliata di Villafranca, Palazzo Asmundo), domenica 17 dicembre dalle ore 16

Ballarò d’autunno è organizzata e promossa dal Comitato “Ballarò significa Palermo” (composto dalle associazioni Ars Nova PalermoItalia Nostra Palermo, Kleis, Culturae, Insieme per la Cultura, Elementi) e dalComune di Palermo.

All’iniziativa collaborano quest’anno, tra gli altri: Cassaro Alto, Associazione Mercato Storico Ballarò, Associazione Via Maqueda città, SOS Ballarò, Terradamare, Rettoria di S. Giovanni decollato, Progetto “Albergheria e Capo insieme”, Association Francophone de Palerme, CIDI. Tra i sostenitori: Confcommercio, FederAlberghi, Osteria Ballarò e Freschette BioBistrò.

Share Button

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *